Laboratorio 2010 a cura di Toni Servillo

Fortezza I Colmi - ValigiaLab 2011 - Paolo Rossi - Foto di Fabio Presutti
Laboratorio 2011 a cura di Paolo Rossi
30 dicembre 2011

Laboratorio 2010 a cura di Toni Servillo

A La Maddalena Toni Servillo conduce il primo laboratorio sulle tecniche d’attore

 

ValigiaLab 2010 - Laboratorio condotto da Toni Servillo - Foto di Desiree Sabatini«Lo scopo è creare una scuola europea di formazione con sede nell’isola»

Nell’Arcipelago di La Maddalena nasce il primo laboratorio Master class sulle tecniche d’attore, una nuova iniziativa dell’Associazione culturale Quasar in collaborazione con il Centro Teatro Ateneo – Centro di Ricerca sullo Spettacolo dell’Università La Sapienza di Roma.
Il laboratorio è rivolto a giovani attori e studenti di recitazione e si svolgerà dal 26 al 30 luglio sotto la direzione dell’attore e regista Toni Servillo. La prima edizione dello stage si affianca agli appuntamenti de La valigia dell’attore, la manifestazione diretta da Giovanna Gravina, dedicata a Gian Maria Volonté e al lavoro d’attore, aderente al circuito Le isole del cinema.

Al laboratorio parteciperanno diciotto giovani attori provenienti, dall’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, dalla Scuola Nazionale di Cinema – Centro Sperimentale di Cinematografia, dalla Scuola di Arte Drammatica di Cagliari, dalla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, dalla Scuola del Piccolo di Milano e dai maggiori corsi DAMS delle università italiane.
I partecipanti saranno ospitati nell’isola di Caprera, nel Borgo di Stagnali, presso il Centro di Educazione Ambientale dell’Ente Parco nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, e alloggeranno nella foresteria del Centro Ricerca Delfini, affidata dall’Ente Parco al Centro Turistico Studentesco.

Lo stage durerà cinque ore al giorno e sarà condotto dall’attore protagonista di Gomorra e Il divo, in collaborazione con Ferruccio Marotti, direttore del Centro Teatro Ateneo dell’Università La Sapienza e Fabrizio Deriu, docente di Linguaggi dello spettacolo dell’Università degli studi di Teramo. Al centro delle attività lo studio di scene tratte da Molière, Marivaux e Goldoni.

«Lo scopo – spiega Marotti – è quello di creare un circuito a livello nazionale e di arrivare a una scuola europea di formazione dell’attore con sede a La Maddalena. L’idea è di avere corsi che durino alcune settimane: non solo festival, dunque, ma anche formazione e didattica».
«Ci auguriamo – dice Giovanna Gravina – che la nascita del laboratorio possa rappresentare un primo passo verso la creazione a La Maddalena di un nuovo punto di riferimento per la formazione di giovani attori. Abbiamo ricevuto oltre duecento richieste di adesione e questo incoraggia molto la nostra iniziativa. Il sogno più suggestivo sarebbe quello di poter utilizzare gli spazi dell’Ente Parco in diverse stagioni dell’anno anche per altri appuntamenti dedicati alla scrittura e alla musica nello sprttacolo con gli altri componenti del circuito Le Isole del cinema e con l’Associazione Premio Solinas ».
«Per la Sardegna la scuola può diventare un’importante opportunità – sottolinea Deriu – e la partecipazione di Toni Servillo, una delle migliori espressioni del cinema e del teatro italiano, è un inizio davvero incoraggiante». Toni Servillo sarà presente a La Maddalena anche le serate del 31 luglio e del 1 agosto, ospite della manifestazione La valigia dell’attore (28 luglio – 1 agosto).

contatore utenti connessi