La Valigia dell’Attore

© foto Fabio Presutti

Dal 2003 l’Associazione culturale Quasar propone nell’Arcipelago di La Maddalena un appuntamento annuale di approfondimento sul lavoro d’attore. Dedica questo evento a Gian Maria Volonté, una figura speciale della storia del cinema e cittadino onorario del Comune di La Maddalena.

La manifestazione mira a coinvolgere diverse generazioni di interpreti della migliore produzione artistica italiana ed europea per proporsi come terreno d’incontro sull'arte della recitazione nelle sue diverse forme espressive. Sul piano culturale occupa un posto inedito nel panorama dei festival, affrontando memoria, contemporaneità e futuro. Ricollegandosi idealmente alle figure e alla tradizione della grande arte italiana del dopoguerra per approdare alla figura di Volonté e andare oltre, rivolgendosi alle nuove generazioni di attori e attrici e agli studenti che stanno affrontando i primi studi sul mestiere d'attore.

Negli anni, La valigia dell'attore, diretta da Giovanna Gravina Volonté e da Fabio Canu, è stata valorizzata da due importanti attività complementari: il Premio Gian Maria Volonté all'eccellenza artistica e il Valigialab (laboratorio di alta formazione sulle tecniche di recitazione) e ha portato all'attenzione del pubblico le testimonianze di tanti significativi protagonisti dello spettacolo e della critica italiani e non solo.

Le proiezioni dei film proposti sono precedute e seguite da incontri di presentazione e di approfondimento del percorso artistico degli ospiti invitati. Gli attori e le attrici, attraverso la visione di alcune sequenze tratte dalle opere da loro interpretate, sono sollecitati a raccontare le loro esperienze dai critici cinematografici Enrico Magrelli e Boris Sollazzo e dal Professor Fabrizio Deriu; offrendo così al pubblico uno sguardo inedito, originale e intimo sul lavoro d’attore.

 

contatore utenti connessi